Cucina

La scienza della Nutrigenomica ci informa che il cibo ‘parla’ al nostro DNA modificando l’attività dei geni. Questo significa che esso non è solo fonte di sostentamento ma, attraverso la conoscenza dei diversi nutrienti e della giusta combinazione, è possibile intervenire direttamente sul buon funzionamento del nostro organismo. 

Per quanto mi riguarda, preferisco optare per una cucina semplice, senza sofisticazioni. Nella mia vita ho provato a cucinare in tanti modi prendendo spunto da diverse culture. Per esempio ho viaggiato molto in India. Tuttavia, pur apprezzando cucine molto distanti dalla nostra ed acquisendo preziose informazioni anche da esse, credo sia essenziale dirigere le nostre scelte culinarie partendo soprattutto dall’aspetto climatico. In realtà è la natura stessa ad offrirci spunti ideali  e ad aiutarci nella definizione della dieta in base alle nostre necessità stagionali.

Un pasto inoltre dovrebbe essere gradevole, con una giusta soddisfazione al palato, dal salato al dolce e dovrebbe anche essere compatibile con una corretta somministrazione di calorie anche se, onestamente, quando il cibo è buono, è un po’ difficile sapersi fermare al momento giusto. Comunque una vita sana è anche imprescindibile dalla qualità dell’aria che respiriamo, dell’acqua che beviamo e dall’impegno costante a muoverci per migliorare la nostra reattività fisica. Ma questa è un’altra storia.

Tornando al cibo ed alla sua importanza, credo anche che per cucinare bene sia importante aver maturato una buona esperienza al gusto e all’olfatto e che, dopo un po’ di pratica, si possa acquisire il desiderio di cominciare ad indovinare corretti abbinamenti alimentari, esattamente come farebbe un buon direttore d’orchestra,  allo scopo di ottenere un certo risultato, che sarà unico, come ciascuno  di noi lo è. Infatti ogni individuo formerà la propria visione di insieme in modo esclusivo, secondo il proprio punto di vista, con risultati conseguentemente differenti. Non è un caso che una singola ricetta, pur essendo identica, incontrerà risultati diversi da persona a persona.

E’ anche molto importante la manualità che si sviluppa intorno alla preparazione del cibo: dal taglio, ai modi di cottura, agli strumenti necessari, alla pratica con le dosi, gli impasti, la scelta delle materie prime, la loro corretta conservazione e via dicendo.

Infine credo sia indispensabile, sopra ogni cosa, cucinare con la gioia che deriva dalla calma interiore e che questo sia con assoluta certezza l’ingrediente più unico, prezioso, assolutamente  inalienabile che ci sia!

Non mi resta ora che augurare ad ognuno di voi Buon Lavoro ma anche Buon Appetito!

 Ricette

(Nelle ricette trovate alcune pietanze servite durante i nostri seminari) 

Per tornare alle lezioni:

Voce   Chitarra
Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...